ARESIBO

Recentemente, il controllo ed il mantenimento della sicurezza nelle zone di frontiera tra stati membri dell’Unione Europea, e ancor di più da/verso stati non membri, ha attirato sempre più l’attenzione pubblica palesandosi come una delle necessità a più alta priorità nell’agenda politica dell’Unione stessa.
Questo è chiaramente collegato al crescente numero di attività illegali che coinvolgono l’oltrepassamento delle frontiere, quali il traffico di essere umani ed il contrabbando / traffico illecito di beni materiali. La difficoltà nel contenere i flussi migratori irregolari via mare, è sicuramente uno degli esempi più significativi e maggiormente attenzionati dai media.
Il progetto ARESIBO, finanziato dal programma di innovazione e ricerca Horizon 2020 dell’Unione Europea, con convenzione numero 833805 sul topic “Technologies to enhance border and external security”, si pone l’obiettivo di migliorare l’efficienza degli attuali processi e sistemi di sicurezza e sorveglianza delle frontiere, fornendo soluzioni tecnologiche avanzate per l’interoperabilità dati e per migliorare la “Situation Awareness”, attraverso l’integrazione ed il processamento di dati provenienti da sensori e da sistemi di analisi e previsione del rischio, e con il supporto di robot o dispositivi semi-autonomi in grado di operare via terra come gli UGV (Unmanned Ground Vehicles), o via mare come gli UUV (Unmanned Underwater Vehicles) e gli USV (Unmanned Surface Vehicles). La soluzione tecnologica integrata includerà tecniche di Realtà Aumentata per supportare le attività degli operatori di sala operativa e di quelli impegnati sul campo.
Durante l’implementazione del progetto, verranno definiti scenari operativi e KPI (Key Performance Indicators) basati su CONOPS (Concepts of Operations) rilevanti per il dominio della sicurezza di frontiera, a supporto delle attività di testing e validazione delle soluzioni tecnologiche proposte. Gli scenari si focalizzeranno sulla sorveglianza ed il controllo di frontiera sia terrestre (land-border) che marittima (sea-border) e coinvolgeranno tanto gli operatori sul campo quanto il personale delle sale di comando e controllo (C2), durante gli eventi dimostrativi e di validazione che si terranno in Bulgaria (land-border), Grecia (land- e sea-border), Portogallo (sea-border), Finlandia (land-border).

In ARESIBO, IES Solutions collaborerà con 19 partners provenienti da 11 paesi Europei, in qualità di responsabile dell’implementazione del sistema di supporto alle decisioni e come Leader delle attività di disseminazione ed exploitation.

Link al sito web del progetto: http://aresibo.eu/